🔥 FAI CRESCERE IL TUO BUSINESS ONLINE A PREZZO ESCLUSIVO PER SOLI

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

UNISCITI AD UNA COMMUNITY DI OLTRE 300.000 PERSONE ⋗

Fuerteventura: 10 luoghi unici da visitare

Fuerteventura: 10 luoghi unici da visitare nell'isola più selvaggia delle canarie

Ho vissuto per alcuni mesi sull’Isola di Fuerteventura nelle Isole Canarie, dove il sole, la natura selvaggia e il bel clima ne fanno il paradiso tropicale europeo

profilo-wildflowermood-170x170
Wildflowermood logo love

NOMADE DIGITALE – CONTENT CREATOR – DIGITAL MARKETING

‖ YOUTUBE +140K  ⨺ INSTAGRAM: +122K ⨺ PINTEREST +500K VISITE MENSILI ‖

Fuerteventura è un’isola appartenente all’arcipelago delle Canarie; appartiene alla Spagna ma, nonostante ciò, è situata di fronte alle sponde del Marocco.

Conosciuta anche come l’isola tranquilla, io la chiamo l’isola selvaggia, Fuerteventura è la seconda isola piú grande dell’arcipelago delle Canarie, dopo Tenerife.

Fuerteventura è una meta molto amata dai turisti di ogni genere, da chi ama il relax e quindi sorseggiare un drink sulla spiaggia, a chi ama visitare luoghi e paesaggi naturali di rara bellezza.

È l’isola degli sport acquatici come surf, kitesurf e Windsurf.

È molto gettonata dai turisti grazie al suo clima primaverile presente tutto l’anno. Possiede inoltre numerose spiagge e isole minori che non puoi perderti.

Nell’ultimo anno Fuerteventura ha attratto molti Nomadi Digitali, me compresa, che hanno scelto quest’isola calda tutto l’anno per passare l’inverno.

Se vuoi goderti il sole e il mare, immerso in un paesaggio lunare tra vulcani e dune di sabbia, Fuerteventura è la destinazione giusta per te.

Non ti perdere.
Questo è l'indice per questa guida:

Fuerteventura

Come arrivare a Fuerteventura

Arrivare a Fuerteventura è molto semplice ed economico in qualunque periodo dell’anno.

Senza ombra di dubbio, l’aereo è il mezzo di trasporto maggiormente raccomandato per i turisti.

Dall’Italia la durata del volo diretto è indicativamente di 4 ore circa e le tariffe aeree si aggirano intorno ai 40-50€ circa.

Le compagnie aeree disponibili dai vari aeroporti italiano sono:

  • da Bergamo: Ryanair
  • da Bologna: Ryanair e Neos
  • da Pisa: Ryanair
  • da Milano Malpensa: easyJet, WizzAir e Neos
  • da Roma Fiumicino: Neos – Ryanair – Wizz Air
  • da Verona: Neos

Una volta raggiunta Fuerteventura, ti troverai all’aeroporto situato a 5 km a sud dalla capitale Puerto del Rosario.

Alba alle Dune di Corralejo
Alba alle Dune di Corralejo

Sconsiglio di affidarsi al servizio uber, causa il costo elevato a tratta.

Il consiglio migliore è noleggiare un automobile in aeroporto o affidarsi ai migliori siti web di noleggio auto. Io mi sono sempre trovata bene Cicar e TopCar, sconsiglio invece GoldCar per gli alti depositi e prezzi nascosti.

Altrimenti, ti consiglio di utilizzare i mezzi di trasporto pubblici, tra cui l’autobus, che collegano le principali città dell’isola

Ricorda però che Fuerteventura, è una meta turistica che possiede numerosi paesaggi e luoghi da visitare e le line pubbliche non raggiungono le spiagge più selvagge.

Proprio per questo motivo, ti consiglio 10 imperdibili luoghi da vedere.

North Shore Fuerteventura
North Shore Fuerteventura

Isola di Lobos

L’Isola di Lobos è una piccola isola situata a nord-est di Fuerteventura; è diventata un parco naturale a partire dal 1982.

Il nome “Lobos” deriva dalla presenza di leoni marini sull’isola.

Oggigiorno vi sono numerose specie animali e vegetali, tra cui squali martello.

Allo stesso modo, questa piccola isola è ricca di storia e cultura; qui nacque la celebre poetessa spagnola Josefina Pla, la quale si ispirò al paesaggio per scrivere le proprie poesie.

Giungere a Lobos è più facile di quanto pensi, basta solamente prendere un traghetto da Corralejo e in poco tempo ti troverai sul fantastico isolotto.

Una volta sbarcati a Lobos, a darti il benvenuto vi sarà la statua della scrittrice, poetessa e stagista Josefin Pla; e poche centinaia di metri, troverai il villaggio dei pescatori centro principale dell’isola.

Il traghetto parte tutti i giorni da Corralejo a tutte le ore e il prezzo si aggira intorno ai 15€ a persona.

A seconda di cosa ti piace fare, potrai:

Rilassarti lungo le spiagge dell’isola di Lobos oppure, se preferisci escursioni del territorio, ti consiglio di visitare il Faro Martiño che si trova a nord e da dove potrai ammirare il vulcano e i paesaggi sottostanti.

Lobos è anche molto famosa tra i surfisti in quanto è l’onda più lunga delle Isole Canarie, “l’onda destra di Lobos”, è lunga tra i 300 e i 500 metri: un paradiso per i surfisti!

Si arriva a quest’onda tramite dei taxi boat che portano te e la tua tavola in mezzo al mare dove questa onda si forma. Il taxi boat ripasserà ogni 30 minuti per recuperare qualunque surfista voglia tornare sulla terra ferma.

Se sei amante della natura, non puoi assolutamente perderti i calanchi dell’interno, tra cui Saladar del Faro Martiño y Las Lagunetas, le sue altre 130 specie di piante e gli uccelli autoctoni che hanno trasformato questo luogo in un santuario naturale.

Cosa portare?

  • Acqua e cibo
  • Mascherina
    obbligatoria in nave
  • Protezione solare (crema, cappello, ombrellone ecc.)
  • Scarpe appropriate e comode (scarpe sportive)
  • Asciugamano, costume e ciabatte.
Vista su Lobos e Lanzarote da Fuerteventura

Playa de Cofete

La spiaggia di Cofete si trova nel punto più remoto a sud dell’isola di Fuerteventura, infatti grazie alla sua posizione, presenta i paesaggi più belli e incantati dell’isola.

La bellezza di Cofete sta tutta nel suo essere una zona difficile da raggiungere, e per questo è rimasta negli anni una parte dell’isola del tutto incontaminata.

Arrivare a Cofete non è semplicissimo, dovrai infatti attraversare tutta l’isola per lungo, scendendo fino a Morro Jable (da nord a sud ci vogliono circa 2/3 ore) per poi prendere uno strerrate immerse nella natura incontaminata per circa altri 30 minuti.

Puoi esplorare e raggiungere Cofete anche tramite autobus.

Per divertirti ancora di più, ti consiglio di noleggiare una Jeep e percorrere le strade attraverso quest’ultima; al fine di vivere un’esperienza unica.

Nonostante sia una zona remota, Cofete offre un piccolo borgo con 25 abitanti, un ristorante e molto altro, tra cui:

  • Mirador de Cofete
  • Playa de Cofete
  • Cimitero di Cofete
  • Villa Winter
  • Faro di Punta Jandia 

Mirador de Cofete

mirador de cofete
mirador de cofete

Il Mirador si trova nella parte più alta di Cofete, appena prima di scendere verso le sue spiagge. Fermati qui ad ammirare il paesaggio di questa spiaggia unica.

Playa de Cofete

Playa de Cofete
Playa de Cofete

 

La Playa de Cofete è una tra le spiagge più belle di tutta l’isola.

Qui, il clima ideale, il colore dorato della sabbia, l’azzurro del mare e la brezza che sopraggiunge sulla spiaggia, creano un paradiso terrestre.

Qui non troverai bar o ristorantini, ma solo una lunghissima spiaggia dove poterti rilassare e goderti questo posto unico.

Venite al mattino e passate almeno qualche ora qui. Se dovate tornare verso Morro Jable per la notte, vi consiglio di lasciare la spiaggi almeno un oretta prima del tramonto per non fare la strada sterrata al buio.

Cimitero di Cofete

Il cimitero di Cofete è tanto affascinante quanto terrificante.

Qui, potrai vedere le tombe di coloro che hanno vissuto la propria vita unicamente nel piccolo borgo di Cofete.

Villa Winte

A parer mio Villa Winter è da visitare assolutamente per la sua storia e per la sua bellezza.

È stata costruita intorno agli anni ‘40 senza un apparente motivo; situata in un luogo insolito, è collegata ad una depressione vulcani.

Secondo varie storie, all’interno della villa, costruita dal tedesco Winter, si avvolgevano scenari da parte dei nazisti.

Da qui, molte storie e leggende narrano si nazisti che nel corso del tempo si sono rifugiati dopo la sconfitta della guerra, per poi scappare in Sud America e perdere le tracce per sempre.

Faro di Punta Jandia

Non proprio lungo la strada di Cofete, ma continuando verso la punta dell’isola, potrai trovare il faro ancora funzionante di punta Jandia.

Si trova nei pressi di un piccolo borgo ed a picco sul mare; è ideale per rilassarti mangiando qualcosa di tipico, consiglio il ristorantino El Caleton, oppure guardando il tramonto e l’oceano.

Piscine naturali di Aguas Verdes

Situate nella parte centro-ovest dell’isola di Fuerteventura, nei pressi di Betancuria, si distende un paesaggio particolare, quasi surreale.

Grazie all’erosione delle rocce, dovuto all infrangersi delle onde sugli scogli, si sono formate le cosiddette piscine naturali d Aguas Verdes.

Ovviamente, ti consigliamo di visitare questa incantevole riserva naturale; soprattutto durante la bassa marea.

Qui, come detto in precedenza, potrai ammirare un paesaggio unico e raro costituito da piscine naturali di colore verde cristallino.

È possibile raggiungere il luogo tramite l’auto oppure tramite un autobus, l’autobus in questione sarà la FV2 per Caleta de Fuste fino al lungomare dove è necessario trovare i “corralitos” e da lì, scendere a piedi fino alla riva del mare.

Organizza le tue gite in base alle maree. 

Potrai goderti di un bagno sentendo il rumore dell’oceano che si infrange tra gli scogli e ammirare la bellezza di queste acque cristalline in pieno relax.

Se la marea è alta non sarà possibile nemmeno vedere le piscine naturali; per questo motivo è opportuno scaricare alcune applicazioni che ti aiuteranno a decidere il momento più opportuno. 

El Cotillo

El Cotillo, situata nella costa occidentale di Fuerteventura, nel nord-ovest dell’isola, è una cittadina molto caratteristica e originale. Nata come un villaggio di pescatori è diventata nel corso degli ultimi anni una meta turistica molto ambita.

El Cotillo è conosciuta soprattutto per la sua celebre spiaggia “Playa La Concha”, è per il suo  villaggio pittoresco e le minori spiagge che comprende, come Piedra Playa, Playa dell’Aquila e le Piscine naturali.

Qui, infatti, si trovano le spiagge piú belle e incontaminate di tutta Fuerteventura.

Qui puoi rilassarti lungo la spiaggia o provare a surfare! 

Puoi arrivare a Cotillo con:

  • la macchina, dista solo a 30 minuti da Corralejo e 50 minuti dalla capitale Puerto del Rosario
  • l’autobus, che ti lascerà a 10 minuti dalla spiaggia; Bus n. 7 da Puerto del Rosario.
  • Altrimenti, per i più determinati e sportivi, è possibile raggiungere Cotillo in bicicletta attraverso lunghe piste ciclabili.

Cotillo è uno storico villaggio di pescatori, con piccole stradine e ristorantini di pesce. 

Ti consiglio PintXO, ristorantino con tapas e posti all’aperto, Olivo Corso e poco lontano dal paese “Bar Torino”, piccolo chiringuito perfetto per guardare il tramonto sul mare e provare le papas arrugadas più buone dell’isola.

Al sud di Cotillo, continuando per la strada sterrata troverai numerose spiagge dove passare la giornata e guardare il tramonto sul mare. 

Ancora più al sud ecco 3 spiagge che adoro: Piedra Playa, Playa Esquinzo e Playa Escalera.

 

Dune di Corralejo a Fuerteventura

Il parco naturale Dune di Corralejo, dichiarato patrimonio dell’UNESCO dal 1982, si trova nella parte parte nord-est dell’isola, nei pressi della cittadina di Corralejo.

Questo parco è conosciuto dai turisti soprattutto grazie alle cosiddette “dune di Corralejo”.

Giungere alle dune è molto facile, le possibilità sono sempre ampie:
puoi noleggiare un auto o prendere un taxi, molto sconsigliato per il prezzo elevato.

Puoi anche arrivare con l’autobus n. 6 da Puerto del Rosario.

Infine, per gli sportivi, è facilmente percorribile a piedi o in bicicletta da Corralejo.

Le Dune di Corralejo sono un paesaggio unico.

Vi sono molte leggende sopra queste dune: si pensa infatti che siano state create dalla forza agente del vento, proveniente dal deserto del Sahara.

In realtà sono due luoghi totalmente distinti nonostante la loro similarità, la sabbia ha consistenza diversa e le dune sono state formate da una depressione del suolo sottostante.

Le dune sono divise in due parti: a nord, dove è più consigliato per le famiglie, e a sud, dove potrai praticare surf grazie alle onde alte.

Potrai assistere ad albe meravigliose da questo punto, con il sorgere del sole che si alza dall’oceano.

Una particolarità, anche durante le ore e le giornate più calde, la sabbia rimane fresca!

Playa de Sotavento

Alcuni la considerano un’unica lunga spiaggia suddivisa in diverse baie ma in realtà non c’è una spiaggia ufficiale di Sotavento ma più aree dai nomi distinti.

La zona si trova nella parte superiore della penisola di Jandía, sud dell’isola.

Il paesaggio ha dell’incredibile: presenta uno scenario desertico, con alle spalle una cornice montagnosa e la spiaggia chilometrica. 

Nelle ore di alta marea, la lunga distesa di sabbia di Sotavento viene ricoperta dalle acque dell’oceano formando piscine naturali di acqua bassa e cristallina, dai colori spettacolari.

Se non possiedi una macchina, puoi arrivare dal centro di Costa Calma tramite le linee 1, 5 e 25. La fermata si trova a circa un chilometro dalla spiaggia vera e propria.

La spiaggia di Sotavento è il paradiso per il Kitesurf, questa incredibile spiaggia di sabbia bianca, lunga quasi 9 chilometri, è tra le più famose al mondo tra gli appassionati di questo sport.

Proprio per questo, l’ideale è cimentarsi nel kitesurf, oppure semplicemente rilassarsi lungo la spiaggia.

Playa de Sotavento
Playa de Sotavento - Fuerteventura

Popcorn Beach

Sull’isola esiste una spiaggia molto particolare che è stata denominata “Popcorn beach”. 

Si trova vicino alla città di Corralejo, sulla costa nord orientale dell’isola.

Da lontano può sembrare una normale spiaggia di ciottoli bianchi, ma avvicinandosi si può notare che in effetti il corallo crea un vero e proprio tappeto che sembra essere fatto di pop corn.

Oltre che per questo singolare e suggestivo fenomeno, la Popcorn beach è famosa anche perché è un posto perfetto per praticare sport acquatici, per questo motivo ogni anno viene visitata da surfisti e sportivi provenienti da tutti gli angoli del globo.

È stata nominata “spiaggia di pop corn” per un motivo ben preciso: a causa dell’erosione marina messa in atto dal continuo moto ondoso dell’Oceano Atlantico, il corallo bianco ormai senza vita viene sbriciolato e i suoi frammenti, simili a dei pop corn, vengono trasportati dalle onde fin sulla sabbia.

Popcorn Beach si trova sulla costa settentrionale di Fuerteventura, vicino alla città di Corralejo, nel comune di La Oliva. 

Da Corralejo è possibile raggiungere la spiaggia a piedi, circa 1 ora, o con la vostra macchina, circa 10 minuti di sterrato.

Questa stessa strada vi porterà per tutta la north shore di Fuerteventura, fino a Cotillo.

Ricordate di rispettare questo posto e non portare un “popcorn” con voi come souvenir, proteggiamo la natura!

popcorn beach fuerteventura

Playa de Esquinzo

Esquinzo può essere diviso in una parte settentrionale e una meridionale.

Il paesaggio attorno è un continuo susseguirsi di contrasti geologici, che rendono il luogo affascinante: rocce nere in netto contrasto con la sabbia bianca; altissime scogliere a picco sul mare turchese.

Esquinzo è in una posizione abbastanza isolata, vicino a La Oliva, in uno degli angoli dell’isola meno conosciuti e meno frequentati dai turisti, per questo ha un aspetto unico. 

È una delle mete privilegiate dai surfisti, grazie alla sua conformazione e posizione è possibile trovare onde perfette tutto l’anno. 

È possibile giungere alla spiaggia con la tua macchina, anche se la spiaggia si trova un po’ nascosta. Per scendere in spiaggia si scende tra la rocce, che formano degli scalini naturali.

Qui, riparati a destra e sinistra dalle rocce è possibile rilassarsi lungo la spiaggia dorata e fare surf a riparo dal vento.

Betancuria

Immersa nel parco rurale omonimo, Betancuria si trova nella parte centro-ovest di Fuerteventura.

Di discendenza coloniale, questo paesino è ricco di storia; infatti è consigliato dedicare una giornata intera a Betancuria, per visitarla a pieno.

Arrivare a Betancuria è possibile attraverso 3 modalità:

  • Puoi utilizzare la tua auto, che da Corralejo impiega 50 minuti;
  • oppure utilizzare il mezzo di trasporto pubblico, con l’autobus linea 6.
 

Betancuria è una cittadina coloniale ricca di storia, infatti qui potrai scoprire la storia coloniale del posto e conoscere i molteplici monumenti e musei presenti.

La visita al cuore della cittadina è una tappa obbligatoria: la Chiesa Di Santa Maria, che venne costruita subito dopo la fondazione della città; edificio un po’ gotico-barocco ma anche mudejar è decisamente uno dei più belli di tutte le Isole Canarie.

Altro luogo che merita una visita è l’Eremita de San Diego (Eremo di San Diego) e l’antico convento francescano (il primo di tutto l’arcipelago) che si trova al suo fianco ovvero il Convento del San Buenaventura.

In riferimento ai musei citati prima, vi sono: il Museo di Arte Sacra e quello Archeologico ed Etnografico. 

Entrambi si trovano vicini alla Chiesa di Santa Maria, piccolo ma espone diverse opere provenienti da vari edifici religiosi dell’isola. 

Il museo Archeologico ed Etnografico invece è interessante per capire la particolare storia di Fuerteventura sin dai suoi albori.

Se possiamo consigliarti il luogo perfetto per un pasto informale ma in puro stile canario sarebbe La Casa del Queso di Betancuria. 

È una mecca per gli amanti del formaggio con un ambiente spartano e alla mano e con  il menù azzeccato: panini con formaggio fresco o stagionato, formaggio fritto con miele, crocchette e dolci caserecci a base di formaggio.

Playa de Garcey

Playa Garcay è una spiaggia remota che può essere raggiunta solo in auto attraverso una strada sterrata. 

La strada è poco segnalata e alcuni Navigatori non conoscono nemmeno il percorso. 

Il modo migliore è usare Google Maps.

Una volta parcheggiata la macchina vi sarà un sentiero di 300 m che ti porterà alla spiaggia.

 

Famosa per il naufragio del 1994 dell’American Star, l’enorme nave affondata, che oggi richiama l’attenzione di molti turisti attratti a vederne i resti o ciò che le maree rivelano in questa massa di sabbia che si è formata prima della riva.

La spiaggia di Garcey è lunga circa 500 metri, ha sabbia bianca mista a ciottoli neri ed è considerata una delle più belle dell’isola. 

Come con altre spiagge vicine, come La Solapa, anche Garcey ha un moto ondoso forte, quindi è consigliabile essere prudenti quando si nuota.

 

Calderón Hondo

Il Calderón Hondo si trova nel comune di La Oliva, a nord della città di Lajares.

Calderón Hondo e Montaña Colorada fanno entrambi parte di un allineamento vulcanico la cui attività è aumentata notevolmente, la superficie di Fuerteventura a nord.

Questa elevazione vulcanica offre fantastiche vedute del nord di Fuerteventura e del sud di Lanzarote.

Per raggiungere il vulcano è possibile tramite la strada che porta a Majanicho, questa strada inizia dove si trova il Campo di Calcio Comunale.

A quasi 1 chilometro dallo stadio sportivo troveremo i segni della Rete dei Sentieri Naturali di Fuerteventura, che indicheranno il percorso da seguire.

Il percorso è di 5 km, lungo un sentiero locale SL FV 2.

Arrivati in cima è possibile godere di una vista mozzafiato, con alla sinistra l’isola di Lanzarote e l’Isola di Lobos e tutta la skyline del nord di Fuerteventura.

I tramonti da qui sono unici e hanno spesso colori paradisiaci.  

Una volta qui, visitate Lajares, paesino di surfisti dove ho vissuto per vari mesi. Qui trovate ristorantini e caffé con le vibe migliori dell’isola!

Vi consiglio: Panacoteca e “El Goloso” per fare colazione. Alberta per una pizza veloce. Infine “el arco”, Canela, Agua Tiki e Fuerte Vida per mangiare a pranzo o a cena. Quest’ultimo ha musica dal vivo nel weekend!

 

Pensieri per concludere

L’isola di Fuerteventura conserva ancora una natura selvaggia.

Gli spettacolari paesaggi vulcanici, le spiagge paradisiache e le sue acque cristalline ti lasceranno estasiato da nord a sud.

Per gli amanti degli sport acquatici è un autentico paradiso, vento e onde presenti 12 mesi l’anno con un clima fantastico. 

Fuerteventura offre infinite possibilità per scegliere la migliore zona turistica dove trascorrere le proprie vacanze, divertitevi e fatevi stregare da questo luogo magico!

 

Salva questo articolo su Pinterest così da leggerlo anche più tardi!

Il relax, quello che tutte le persone cercano dopo mesi di stress.

Bene viaggiare in un Van sarà la cosa più rilassante che potrete fare!!

Quanti vorrebbero staccare, lasciare tutto e partire in vacanza? Molti!

Vi consiglio di utilizzare un Van per i vostri viaggi, sarà un’esperienza unica, e soprattutto indimenticabile. 

Avrete la possibilità di rilassarvi nei posti più belli d’Europa e vi godrete paesaggi che non avete mai visto prima se non in fotografia.

Potrete passare nottate con il mare di fronte e le onde che vi faranno rilassare, potrete ammirare la bellezza della natura, e infine potrete incantarvi alla vista dei tramonti, delle albe sia al mare che in montagna.

Ricevi i miei consigli di viaggio, marketing e vita da nomade digitale.

Sono gratuiti, per sempre!

Riceverai subito la prima guida per viaggiare di più 🌴

Continua a leggere le storie di nomadismo digitale
Leggi le altre guide

Summary
PANDEMIA? SONO SCAPPATA! NOMADE DIGITALE ALLE CANARIE
Title
PANDEMIA? SONO SCAPPATA! NOMADE DIGITALE ALLE CANARIE
Description

Cambiare Vita e andare a vivere alle Canarie | La mia vita da Nomade Digitale a Fuerteventura