Libri sui Nomadi Digitali

Libri sui Nomadi Digitali

Libri sui nomadi digitali

Quali libri leggere per scoprire il mondo del nomadismo digitale

Ci sono molti modi per capire a fondo il mondo del nomadismo digitale, uno di questi modi sono sicuramente i libri.

I buoni libri per nomadi digitali sono difficili da trovare, ma ci sono alcuni che sono delle vere chicche imperdibili e che assolutamente devi inserire nella tua lista se vuoi iniziare a lavorare da remoto e viaggiare a tempo pieno.

Raccontare ogni aspetto della propria scelta di vita è un momento di condivisione e di crescita personale che in qualche modo si riflette inevitabilmente sulla crescita collettiva, in sostanza: un mondo migliore.

Alcuni libri sono scritti apposta per farti riflettere su questo stile di vita, per farti assaporare la meraviglia del mondo là fuori, sono molto più orientati verso la dimensione del viaggio.

Altri libri sono più tecnici, ti aiutano a migliorare il tuo mindset per immergerti nell’avventura del nomade digitale o per migliorare il tuo modo di lavorare se già sei impegnato a lavorare online. 

In questa guida alla lettura dei libri sul nomadismo digitale ti indicherò diversi di questi libri, sia lato stile di vita e viaggio, sia più tecnici che riguardano l’organizzazione del lavoro e del budget o come trovare le idee per iniziare.

I titoli che trovi sono in italiano, inglese e spagnolo, quindi questa diventa una buona occasione anche per imparare e migliorare una seconda lingua. 

Narrativa di viaggio da e per nomadi digitali

Molte persone iniziano a rendersi conto che i vecchi percorsi di carriera non sono stabili come una volta e decidono di cercare strade alternative. La verità è che non è la precarietà e la mancanza di posti fissi a spingere le persone a lavorare da remoto e darsi la possibilità di fare il nomade digitale, ma la necessità di fare una vita più sensata, costruita su misura, che dia appagamento e senso al tempo che passa, anziché attendere semplicemente la pensione e fare percorsi tradizionali, quelli che la società in qualche modo ci si aspetta da noi. 

La dimensione del viaggio è sempre stata utilizzata dalla narrativa come un potente mezzo di scoperta di se stessi. Viaggiare lavorando oggi è diventato un modo per sentirsi vivi, per uscire dagli schemi e trovare il proprio posto nel mondo e con il proprio posto nel mondo non intendo un luogo fisico dalle precise coordinate geografiche, ma uno scopo, una missione vera e propria. 

Trovare il coraggio di condurre una vita da freelancer, abbandonare la certezza di un luogo, la rassicurante vicinanza con gli affetti di sempre, è diventata oggetto di moltissime storie sia online nei blog di viaggio sia vera e propria ispirazione per raccontarsi in un libro.

È sempre più facile trovare libri dove leggere storie di cambiamento, di partenze coraggiose per darsi la forza di intraprendere una carriera alternativa e lavorare online.

Tuttavia la narrativa di viaggio è sempre stata molto popolare, dai tempi non sospetti prima dell’esistenza di internet e della possibilità di lavorare da remoto. 

Molti volumi sono stati di ispirazione e hanno reso possibile il primo viaggio per molti nomadi digitali.

Qui di seguito ti racconto quali libri sono imperdibili se si vuole trovare l’ispirazione per il prossimo viaggio- se sei già nomade digitale o per trovare il coraggio di partire verso l’esplorazione se sei un aspirante nomade digitale.

È una lista che contiene grandi classici della narrativa da viaggio, ma anche scrittori emergenti, di cui alcuni sono effettivamente nomadi digitali e hanno saputo trasformare la  loro passione per la scrittura in attività remunerativa per finanziare i propri viaggi a tempo pieno. 

La mia esperienza - Ascolta l'audio

Un indovino mi disse di Tiziano Terzani

Partiamo con il botto, da un grande classico del reportage di viaggio. Non conosco nomade digitale che non abbia letto almeno uno dei suoi libri. Questo in particolare è tra i più curiosi e affascinanti libri del reporter toscano.

Nel 1976 un indovino di Hong Kong intima a Terzani di non prendere aerei nel 1993 perché potrebbe morire in un incidente. Terzani, un po’ titubante decide di dargli retta e attraversa l’intera Asia senza mai prendere un aereo. Questo libro è il racconto dei suoi viaggi attraverso Thailandia, Singapore, Vietnam, Laos, Birmania, Cina, Russia, Malesia e Mongolia.

Non è un semplice reportage di viaggio, ma una vera esplorazione di se stessi, ricco di domande filosofiche sul senso della vita, sui grandi perché del mondo.

Nelle terre estreme: into the wild di Jon Krakauer

Non è possibile essere amanti dei viaggi wild e non aver mai visto Into the Wild, il film scritto e diretto da Sean Penn. Molti però probabilmente non avranno mai letto il libro su cui si basa.

Into the Wild è un libro che racconta e ricostruisce la storia di Chris McCandless che nel 1992 si incamminò da solo e abbastanza impreparato in Alaska dopo aver due anni prima lasciato la civiltà, tutti i suoi averi e facendo perdere le sue tracce per immergersi nella natura e in uno stile di vita più puro. Morì in Alaska, a causa della mancanza di equipaggiamento e preparazione al viaggio estremo e fu trovato da un cacciatore qualche mese dopo. Chris aveva accuratamente scritto le sue avventure e riflessioni sul diario che venne ritrovato accanto al suo corpo. Lo scrittore, Jon Krakauer, venne a conoscenza della storia e intraprese tre anni di ricerche per ricostruire non solo il viaggio di Chris e i suoi ultimi giorni, ma per conoscere lo spirito e l’idea di fondo che l’aveva spinto a uno stile di vita intenso e puro, lontano dal consumismo e dal modo di vivere tradizionale.

Un Sulla strada di Jack Kerouac

Inserito tra i 100 romanzi del secolo scorso, da quando è stato pubblicato nel 1957 ha venduto più di tre milioni di copie. Libro manifesto della Beat Generation, si tratta di un romanzo autobiografico in cui Kerouac racconta il viaggio di Sal Paradise attraverso gli Stati Uniti insieme all’amico Dean Moriarty in parte in auto in parte in autostop e autobus.

È un grande classico, lettura non agevole, ma è un libro che va letto almeno una volta nella vita per chi è alla ricerca di  una vita più pura.

In Patagonia di Bruce Chatwin

Un altro grande classico scritto da un appassionato viaggiatore, In Patagonia di Bruce Chatwin è il racconto di viaggio per l’eccellenza che cerca di afferrare la mutevolezza dei luoghi e il loro autentico incanto. Patagonia, terra estrema come sono estreme le storie che la riguardano, diventa nei racconti di Chatwin un’esplorazione delle proprie radici, attraverso la ricerca dei passi compiuti dal antenato dell’autore, il capitano Charles Milward. 

In Patagonia è considerato il capolavoro assoluto di Bruce Chatwin, un vero e proprio inno al viaggiatore.

Wild una storia selvaggia di avventura e rinascita di Cheryl Strayed  

Un viaggio wild tutto al femminile, questo libro ha ricevuto un adattamento cinematografico con protagonista Reese Witherspoon.

Si tratta di un romanzo autobiografico, la storia del trekking compiuto dall’autrice dopo la morte prematura della madre e l’epilogo del matrimonio, alla ricerca di una guarigione interiore dopo un periodo difficile e una gioventù segnata dalla dipendenza. Cheryl racconta il viaggio compiuto a 26 anni mentre attraversa a piedi la parte selvaggia dell’America, tra montagne, animali selvatici, temperature estreme. Una storia di fuga e di ritorno, della forza interiore di una donna che ritrova se stessa.

Mangia prega ama di Elizabeth Gilbert 

Passiamo da un’avventura al femminile ad un’altra, anche questo diario di viaggio e autobiografia ha ricevuto un adattamento cinematografico con la partecipazione di Julia Roberts. Il libro si divide in tre racconti di viaggio che allo stesso tempo sono tre viaggi di introspezione e ricerca di se stessi attraverso tre esperienze totalmente differenti: Italia, India, Bali. È la storia di una crisi dei trent’anni di una donna che ha apparentemente tutto, un marito, un lavoro e una stabilità economica, ma non riconosce se stessa e ha sete di scoprire il mondo fuori dalla sua vita perfetta.

C’è chi Mangia prega ama l’ha amato e ce chi l’ha detestato trovandolo banale e blando. Di certo è che è un libro che ha saputo cogliere tutti gli aspetti di scoperta interiore in viaggio e ha fatto sognare un’intera generazione di trentenni.

Come una notte a Bali di Gianluca Gotto

Questo libro è scritto da un nomade digitale che è riuscito nel suo intento di girare il mondo svolgendo un lavoro da remoto. Trovi Come una notte a Bali su amazon libri sia in edizione cartacea che in formato kindle. 

In  Come una notte a Bali si racconta la storia di una presa di coscienza, ché per cambiare vita bisogna mettersi in moto e farlo per davvero. È un libro scritto per ispirare altre persone a intraprendere la vita da nomade digitale.

Abito il mondo: la Via della seta senza aerei di Carlo Laurora

Questo libro è un diario di viaggio di un percorso lungo più di 15 mila chilometri, partendo da Shanghai, attraverso la Cina, il Tibet, proseguendo per tutta l’Asia centrale fino al Mar Caspio e per raggiungere l’Europa, il tutto via terra senza mai prendere gli aerei, ma usando mezzi pubblici e l’autostop con solo uno zaino. Carlo Laurora è l’autore del blog Italian? Yes.

L’orizzonte ogni giorno un po’ più in là di Claudio Pelizzeni

Si tratta  del diario di un viaggio durato 3 anni senza prendere un solo aereo. Scritto da Claudio Pelizzeni, viaggiatore a tempo pieno, nomade digitale, blogger in arte TripTherapy, ex-bancario e ora scrittore con attivo altri due libri oltre a questo: Il silenzio dei miei passi- il racconto del cammino di Santiago e In viaggio- una raccolta di esperienze di vita e di crescita che sono sortite dalla decisione di viaggiare a tempo pieno.

Attraverso il suo blog e i suoi viaggi porta anche un messaggio importante: che il diabete non è un ostacolo al viaggio, tutt’altro.

Sì, lo so, è un altro volume ti Terzani, ma questo libro oltre a essere imperdibile, scoprirai che iniziare a leggere questi diari di viaggio crea dipendenza e non potrai farne a meno. 

Un altro giro di giostra è la storia di un viaggio particolare, ha a che fare con la vita e la morte, con l’aggrapparsi alla sopravvivenza e l’affidarsi allo spirito. Qui si esprime tutto quel che di profondo c’è in questo autore che in questo libro trasmette non più un reportage di viaggio ma un resoconto dell’umanità, di chi siamo e dell’assurdità delle nostre vite spesso in affanno. 

Da leggere se si è in difficoltà, se si sta affrontando una malattia, un periodo di transizione, se si è alla ricerca del proprio posto nel mondo, se si vuole ritrovare l’armonia e l’amore per la vita. Qui si trova tutto. Basta aprire il cuore.

L’Autostop con Buddha: Viaggio attraverso il Giappone di Will Ferguson

Will Ferguson racconta  il suo viaggio in autostop in Giappone attraverso luoghi poco battuti, incontri con persone particolari, un Paese pieno di contraddizioni. 

È un diario ricco di spunti per chi vuole vivere il Paese del Sol levante in modo autentico e fuori dal comune.

Patagonia express di Luis Sepulveda

Libro suggestivo e poetico, più un taccuino di viaggi che una narrativa vera e propria, racconta il viaggio dello scrittore scomparso in Patagonia e nella Terra dei fuochi. Avventure, personaggi famosi, leggende in una natura incontaminata.

In un paese bruciato dal sole. L’Australia di Bill Bryson

Un diario di viaggio attraverso l’Australia: Ayers Rock e la Grande barriera corallina, il bush e la spinifex, i serpenti velenosi e i canguri, Sydney e Canberra, gli aborigeni, i vecchi hippy e i surfisti in cerca della grande onda, tutto quello che è possibile immaginare in questo continente raccontato dalla penna emotiva e profonda di Bryson. Un grande libro di narrativa di viaggio. 

How To Travel The World On $50 A Day di Matt Kepnes.

Questo libro dà una mano ai viaggiatori zaino in spalla e chi viaggia con budget low cost, facilmente applicabile a imprenditori digitali e freelancer che vogliono godersi il viaggio. Matt Kepnes è conosciuto come Nomadic Matt, è un blogger a tempo pieno che ha in serbo molte buone dritte per poter lavorare e viaggiare allo stesso tempo.

 

Vagabonding, L’arte di girare il mondo di Rolf Potts

Pensate che viaggiare lavorando in modo perpetuo sia impossibile? Questo libro vi farà ricredere sull’idea e la percezione che avete del viaggio e vi aprirà a nuove possibilità. Rolf Potts spiega come finanziare il viaggio con una certa facilità e come affrontare le frustrazioni varie da viaggio, cambio vita.

Libri per smettere di lavorare e iniziare una vita da nomade digitale​

Iniziare una vita da nomade digitale non è una decisione semplice, a volte abbiamo bisogno di quella spinta in più di incoraggiamento, di vedere che è possibile che gli altri ce l’abbiano fatta prima di noi a trovare la loro dimensione e a lavorare da remoto.

Gestire economicamente ed emotivamente il cambio vita, la scelta di vivere all’estero, necessita di informazioni, di una nuova visione del lavoro, l’organizzazione e valorizzazione del tempo.

Leggere queste dritte e spunti di riflessione aiuta a comprendere meglio il fenomeno del nomadismo digitale, ma anche sapere come gestire dal punto di vista pratico il passaggio.

Nella lista che segue trovi libri che vogliono essere di ispirazione per smettere di lavorare e dare un senso alla propria vita, smettendo di vendere il proprio tempo a basso prezzo e in cambio di un vuoto emotivo e spirituale che il tran tran quotidiano comporta. 

Nomadi digitali. Consigli pratici e idee per vivere e lavorare on the road di Lonely Planet

Questa guida speciale della Lonely Planet spiega come lasciare un lavoro tradizionale e coronare il sogno di viaggiare lavorando. È il libro giusto dove leggere consigli e storie di chi ce l’ha fatta a lavorare da remoto e girare il mondo, compresa la storia di come e perché è nato Wildflowermood, insieme all’idea di viaggio di Dario Vignali, fondatore dei Marketers.

Digital Nomads: How to Live, Work and Play Around the World di Esther Jacobs e André Gussekloo

Questo libro fornisce alcuni consigli su dove vivere e viaggiare con un budget più risicato, come incontrare altri nomadi digitali, come essere produttivi in viaggio. Inoltre ci sono alcuni consigli fiscali e burocratici che normalmente altri libri evitano come argomento perché troppo complesso e spinoso.

Everything that remains di Joshua Fields Millburn e Ryan Nicodemus

Forse conoscete la storia che c’è dietro The Minimalists, podcast di successo, nonché documentario di Netflix. Everything that remains è il racconto di cosa significa davvero il minimalismo, ovvero la ricerca di una vita più consapevole, volta non più al guadagno e al consumo, ma orientata verso le esperienze di vita reali e intense.

Everything that remains è acquistabile su amazon libri, sia in versione cartacea che in versione  kindle, tuttavia non esiste una versione italiana, ma se siete almeno un po’ pratici di inglese la lettura è piuttosto facile e snella.

È la storia della ricerca di senso dell’esistenza e allo stesso tempo rifiuto di un modello di società dove il consumo è messo come obiettivo di vita. Da leggere se si vuole smettere di lavorare e coltivare qualcosa di più significativo.

Adesso basta di Simone Perotti

Non si tratta di un libro di viaggi, ma un libro sulle scelte di vita. Quante volte ci siamo trovati nel traffico a voler uscire dalla ruota del criceto e prendere un biglietto aereo lontani anni luce dalle nostre vite ripetitive e prive di senso, volte solo a guadagnare soldi che spesso sperperiamo per mantenere uno status sociale che fa tutt’altro che renderci felici? Il libro di Simone Perotti parla della sua scelta di mollare il lavoro, ma non prima di aver programmato la sua uscita dalla ruota del criceto in modo quasi maniacale. Questo libro è il manifesto del downshifting, o della cosiddetta semplicità volontaria, aiuta a capire che tutto è possibile, racconta come si fa a smettere di lavorare. Certo, il lettore potrebbe obiettare che tutto è possibile per un manager che guadagna cifre da capogiro, ma questo libro, conti alla mano si rivela molto utile per capire che un’alternativa è possibile per tutti e che spesso i nostri soldi finiscono per finanziare il superfluo. Il seguito, Avanti tutta, uscito qualche anno dopo la scelta di lasciare il lavoro, che racconta l’effettiva esperienza di una persona che ha deciso di smettere di lavorare, fa un quadro ancora più chiaro della situazione e fa realizzare ad un occhio attento che è a tutti gli effetti possibile cambiare vita.

Ora la considerazione che un aspirante nomade digitale deve farsi leggendo questo libro è: se è possibile smettere di lavorare e dedicarsi alla barca a vela- la passione di Perotti- certamente deve essere fattibile lavorare online e girare il mondo.

Sulla strada giusta di Francesco Grandis

Sul filone di chi trova la vita e le carriere tradizionali insostenibili, Francesco Grandis  racconta la sua esperienza, dal lavoro come ingegnere informatico in azienda, attraverso la decisione di lasciare il lavoro stabile e la partenza per un viaggio che gli cambierà la vita. Stradafacendo scopre chi è davvero, si mette in gioco e trova l’occasione di diventare nomade digitale.

The Art of Non-Conformity di Chris Guillebeau

Questo libro è per quelli che hanno sempre pensato: ci deve essere qualcos’altro in serbo per me.

The Art of Non-conformity sfida le comuni convenzioni e convinzioni sulla vita, su come deve essere il lavoro e ti aiuta a trovare gli strumenti per vivere alle tue condizioni, cercando una vita che sia un’avventura costante.

È un ottimo manuale di ispirazione per trovare il proprio posto nel mondo, consigliato per aspiranti nomadi digitali e chi nomade digitale lo è già. Si trova anche in italiano con il seguente titolo: “L’esperienza di un anticonformista. Vivi la tua vita e cambia il mondo navigando in Internet”.

From Burnout To Digital Nomad: How To Turn Depression Into A Powerful Tool For Transformation di Stephanie Desquerre

In questo libro trovi una storia autentica e onesta di una trasformazione interiore ed esteriore.  Il burnout è ciò che accade quando si esauriscono le capacità di andare avanti. L’autrice  ha vissuto questa dolorosa esperienza in prima persona.

Questo libro parla di crisi di identità, si pone delle domande fondamentali e ci racconta di com’è riuscita a trasformare la sua crisi in potente motore per ricostruirsi emotivamente.

4 ore alla settimana: Ricchi e felici lavorando 10 volte meno di Tim Ferriss

Tim Ferriss è colui che ha reso possibile una vita in viaggio a tempo pieno a molte persone con il suo 4 ore alla settimana. È un libro che ti insegna a capire come viaggiare lavorando, come organizzare il proprio lavoro da non rendere necessaria la propria presenza in ufficio e come calcolare i propri costi e le proprie necessità per rendere possibili molti viaggi che inizialmente sembrano quanto meno improbabili. Questo libro ti spiega come gestire efficacemente il proprio tempo e organizzare le entrate in automatico. Ricco di spunti e di idee per automatizzare i processi di lavoro. 

Have Laptop, Will Travel: Memoirs of a Digital Nomad di Philip Nicozisis

Phil fa il nomade digitale e per un anno intero viaggia attraverso 12 città in 12 mesi in 4 continenti. Si tratta di una raccolta di storie intime, di cibo, di viaggio e vita intorno al mondo. 

Questo libro ha l’obiettivo di ispirare il lettore a intraprendere un’autentica esperienza di viaggio.

The Solo Girl’s Guide to Becoming a Digital Nomad di Claire Summers

Se vuoi fuggire dalla tua vita in ufficio questo è il libro che stavi cercando. L’autrice non affronta solamente la questione come diventare nomade digitale, ma anche una serie di quesiti che una donna si pone quando decide di intraprendere un viaggio in solitaria lavorando da remoto: come affrontare amici e parenti poco incoraggianti, come gestire i soldi, come trovare un equilibrio tra vita e lavoro, pianificare i viaggi, organizzare il proprio lavoro, affrontare le paure, trovare una comunità.

10 Lessons for Living LocationFree: An insider’s guide to living and working anywhere and everywhere Di Kate Emmerson

In questo libro Kate Emmerson raccoglie informazioni autentiche e consigli non solo di prima mano, ma anche di altri nomadi digitali, per aiutarti a fare le valigie e metterti in cammino per diventare nomade digitale.

È una guida onesta di ciò che devi aspettarti quando decidi di iniziare a lavorare da remoto, sia che lo fai per mettere in piedi un business online sia che tu voglia diventare freelancer. 

In questa guida avrai un punto di vista onesto e limpido su tutto ciò di bello puoi ottenere dallo stile di vita nomade, ma anche i lati  più complicati e difficili di una vita senza una base fissa. 

Un appunto su questo manuale: l’autrice collabora con The Future Forest Company e il 10% di ogni vendita contribuisce a progetti di riforestazione sostenibile in Scozia.

Vita da Nomadi Digitali: Come creare un lavoro online e viaggiare per il mondo a tempo indeterminato di Gianluca Orlandi

Una guida tutta italiana sul nomadismo digitale. Il libro affronta diversi lati dell’essere nomade digitale, le risorse di cui hai bisogno per iniziare a crearti un lavoro online, come organizzare la propria vita in viaggio e molte informazioni pratiche sull’argomento.

Digital Nomads: In Search of Freedom, Community, and Meaningful Work in the New Economy di Rachael A. Woldoff e Robert C. Litchfield

Gli autori portano i lettori all’interno di una comunità di nomadi digitali espatriati a Bali, in Indonesia per fare un’immersione in questa nuova modalità di vita e lavoro. 

Il libro contiene decine di interviste, di esperienze di vita, attraverso la creatività, il lavoro, il viaggio.

Cercando di spiegare perché il nomade digitale decide di lasciarsi alle spalle un’esperienza di vita tradizionale e avviare una vita in cui può permettersi di viaggiare a tempo pieno.

The Digital Nomad Survival Guide: How to Successfully Travel the World While Working Remotely di Peter Knudson e Katherine Conaway

Scritta da nomadi digitali esperti, in questa guida trovate indicazioni su come determinare il vostro budget, quali sono i posti migliori e quelli peggiori da visitare mentre si è in viaggio, le migliori opzioni di alloggio compatibili con lo stile da vita nomade, come crearsi una propria comunità e come fare la valigia quando si è in viaggio a tempo pieno.

Nomad Capitalist: How to Reclaim Your Freedom with Offshore Bank Accounts, Dual Citizenship, Foreign Companies, and Overseas Investment di Andrew Henderson

È un condensato di dieci anni di esperienza in qualità di esperto in materia di pianificazione fiscale e viaggiatore a tempo pieno, questo libro vuole mostrare a imprenditori e investitori un altro modo di vivere che permette di vivere in qualunque luogo del mondo e migliorare la propria vita.

Digital Life: How to Become a Digital Nomad di Andy Fratton

Se hai sempre sognato di viaggiare intorno al mondo, ma non sapevi come potertelo permettere, questo libro è una vera e propria guida alla vita da nomade digitale. Ti dà dritte pratiche, motivazioni, ti spiega perché questo stile di vita è possibile e più semplice da implementare di quel che potresti pensare.

Global Career: How to Work Anywhere and Travel Forever di Michael Swigunski

Il mondo è cambiato. Laurearsi, trovare un buon lavoro e risparmiare fino alla pensione non è più la regola.

Questo libro spiega perché siamo fortunati che non sia più così e ti guida passo a passo nella costruzione di una carriera globale per costruire la vita che molti sognano: una professionalità che ti permetta di viaggiare.  

In particolare, questo libro offre scorciatoie e consigli specifici per costruire una carriera di livello mondiale in movimento, nonché le competenze per saper negoziare per ottenere un lavoro remunerativo all’estero. Inoltre, Global career ti dà le dritte per costruire una vita in qualsiasi città del mondo e come crearsi una rete di amicizie.

The Tax-Free Digital Nomad di Julius VanderBeek

L’autore è un esperto in materia di tassazione internazionale, nonché nomade digitale. Con questa guida vuole offrire un progetto per un futuro con regole e tassazione ridotte al minimo.

Work From Abroad: Travel the world while working a full-time remote job. Learn how to digital nomad and work from anywhere di Drew Sing

Il lavoro da remoto è entrato prepotentemente nella vita di tutti i giorni. Questa è una guida per tenersi al passo coi tempi e imparare a sfruttare lo smart working per crearsi la possibilità di viaggiare in modo lento, utilizzando tutti gli strumenti a disposizione per lavorare online e visitare il mondo.

Libri per trovare idee per lavorare viaggiando

Ti starai chiedendo come e dove trovare quell’idea da trasformare in una professione o in un’attività imprenditoriale per poterti permettere il viaggio a tempo pieno. 

Per mettere in pratica la scelta di vita di diventare un freelancer sono richieste una serie di competenze trasversali. 

Qualsiasi attività si scelga di intraprendere è necessario sapere vendere, perché che vendiamo un prodotto fisico, un servizio o cerchiamo investitori, dobbiamo sapere come proporlo e presentarlo agli altri. 

Oltre a imparare a vendere, ci sono una serie di altre cose da conoscere: come gestire il budget, riducendo i consumi alle cose necessarie e utili, come acquisire il giusto mindset imprenditoriale, il posizionamento, dove trovare idee imprenditoriali, come organizzare il lavoro, come automatizzare i processi e molte competenze che fanno parte di ambiti diversi.

Spesso e volentieri l’idea da sola non basta. È l’esecuzione del progetto a fare la differenza tra il successo o il fallimento anche della più brillante delle innovazioni. 

Qui di seguito ti elenco in quali libri trovi una serie di queste indicazioni quando decidi di darti al nomadismo digitale.

Crush It di Gary Vaynerchuk

Se hai bisogno di una spinta per smettere di lavorare e trovare la tua idea per diventare un freelancer il libro di Gary Vaynerchuk è la scelta giusta. Gary Vee non ti insegna a lavorare da remoto o diventare nomade digitale, ma ti spiega come comportarti e come pensare come un imprenditore per avere successo nel tuo lavoro. Estremamente stimolante. Lo trovi su amazon libri anche in italiano con il titolo Spacca sui social: come trasformare la tua passione in un lavoro grazie ai nuovi media. Gary Vaynerchuk non ha bisogno di grandi presentazioni. È uno dei massimi esperti mondiali in social media, imprenditore di successo, investitore di Facebook, Snapchat, Uber, Twitter e Tumblr, con un seguito di oltre 3,5 milioni sui social.

Flow Generation: Manuale di Sopravvivenza per Vite Imprevedibili di Nicolò Andreula e Vera Sprothen

Un manuale per Millennials, per quella generazione senza posto fisso, senza certezze, senza sapere quale carriera intraprendere né dove investire il proprio tempo e i propri soldi, se e come riuscirà a comprarsi una casa. 

Questo libro è una specie di punto fermo, vuole fare luce e chiarezza in un momento confuso, ma pieno di potenzialità. Contiene storie vere di persone normali, soluzioni innovative e un bel po’ di ottimismo per il futuro che ci attende.

Virtual Freedom di Chris Ducker

Chris Ducker è un esperto di assistenti virtuali, di automatizzazione del lavoro, dell’outsourcing e costruzione di imprese online.

Questo libro va letto quando dovete assumere il vostro primo assistente virtuale e non sapete come fare a gestire la questione.

Lavorare online richiede capacità di delegare e qui trovi una serie di spunti per farlo senza perdere il controllo della situazione professionale.

Choose Yourself di James Altucher

Questo libro insegna a investire su se stessi in un mondo privo di certezze.

Tutto ciò che pensavamo rappresentasse una certezza, un posto fisso non esiste più. Non c’è nessuna garanzia di trovare lavoro una volta laureati, nessuno che investa nelle tue idee, non c’è certezza di avere una pensione, e allora resta una cosa da fare: scegliere se stessi. 

La mancanza di sicurezze ha fatto emergere però nuove possibilità, mai come oggi è accessibile creare il proprio lavoro, reinventarsi, guadagnare, lavorare viaggiando, trovare una felicità più autentica. 

Se non sapevi quale libro scegliere per trovare la tua strada, questo è quello giusto, contiene diversi casi studio, interviste, esempi per guidarti nel processo. Lo trovi su Amazon Libri sia in versione cartacea che in quella kindle.

Partire leggeri. Il metodo Lean Startup: innovazione senza sprechi per nuovi business di successo di Eric Ries

L’approccio della Lean Startup è un metodo per il lancio di tutte le iniziative innovative. Ideato dall’imprenditore Eric Ries, questo metodo è diventato un vero e proprio movimento.

Il processo può essere riassunto così: ideazione-controllo-adattamento continuo. Permette di tenere sotto controllo le spese e i desideri dei clienti allo stesso tempo, senza farsi fregare dalle vanity metrics.

È un libro per chi vuole lanciarsi in un’avventura online e sapere come testare le loro iniziative.

 

When To Jump di Mike Lewis

Mike Lewis è passato dall’essere un venture capitalist a essere un giocatore di squash professionista e in questo libro spiega come fare un importante cambiamento di vita o di carriera, quale mentalità serve, attraverso quattro passi pratici per affrontare l’inerzia, la paura e l’ansia che spunteranno fuori come funghi quando vuoi inseguire un’idea che sembra impossibile o quanto meno improbabile. 

Questa caratteristica lo rende perfetto per chi vuole lanciarsi in una nuova avventura, iniziare a lavorare da remoto e diventare nomade digitale, specie se devi lasciarti alle spalle la certezza di uno stipendio e creare qualcosa da zero.

Ruba come un artista: Per essere più creativo nel lavoro e nella vita di Austin Kleon

È un libro che aiuta  a trovare idee nell’epoca digitale in cui viviamo. Contiene dieci lezioni per aiutare chiunque a scoprire i propri talenti, “rubando” il lavoro altrui- si fa per dire- e reinventarlo a modo proprio.

L’autore è un illustratore e ha scritto questo libro per tutti quelli che lavorano  in modo creativo, compresi designer, imprenditori, artisti e freelancer, quindi si rivolge a tutti quelli che entrano in un nuovo settore, compreso chi vuole lavorare viaggiando.

Remote di Jason Fried e David Heinemeier Hansson

Questo libro tratta il nomadismo digitale da un’angolazione un po’ diversa, perché spiega com’è possibile collaborare con chiunque, che si tratti di un dipendente o di un collaboratore autonomo da qualunque parte del mondo. Scritto da due imprenditori di successo, Remote aiuta ad automatizzare i processi e aumentare la produttività. 

Se sei un dipendente e vuoi lavorare da remoto, per convincere il tuo datore di lavoro scettico sulla produttività dello smartworking questo è il libro da farglielo avere.

Rework di Jason Fried e David Heinemeier Hansson

Degli stessi autori di Remote, questa volta il libro aiuta aspiranti imprenditori ad avviare un’attività da zero. Se una volta per iniziare un’attività in proprio bisognava avere capitali ingenti e strumenti di lavoro difficilmente accessibili, oggi chiunque può iniziare un business. La tecnologia che una volta richiedeva investimenti importanti oggi è a portata di mano di chiunque con pochi euro o addirittura gratuita. 

È possibile costruirsi un futuro professionale mentre si svolge il proprio lavoro dipendente, nei fine settimana o di sera, con una flessibilità estrema. 

È un libro per chiunque voglia reinventarsi professionalmente, sia che si tratti di aspiranti imprenditori, persone bloccate in un lavoro dipendente che detestano, artisti che finalmente vogliono mettersi all’opera e guadagnare dalla propria arte. 

Lo si trova su amazon libri in inglese, sia versione cartacea che kindle.

The Personal MBA di Josh Kaufman

Questo libro di Josh Kaufman ha l’ambizione di fornire una valida formazione sul tema di business, marketing, negoziazione, produttività e l’arte di vendere, sostituendosi in un certo modo a un MBA tradizionale e costoso. 

Affronta tutte quelle questioni che non fanno parte dei programmi accademici, aiuta un nomade digitale a districarsi nel mondo del business.

La mucca viola di Seth Godin

È un testo obbligatorio per ogni nomade digitale che voglia imparare a distinguersi dagli altri.

Contiene spunti utili sia per chi è un freelancer sia per imprenditori digitali o aspiranti tali.

Ti insegna a fare la differenza, da cui il titolo La mucca viola in un mondo di mucche marroni.

Da zero a uno di Peter Thiel

Peter Thiel è l’imprenditore seriale, è la persona dietro PayPal e l’investitore in centinaia di startup. Questo libro racchiude la sua idea di innovazione, senza contenere banali formule per il successo, ma attraverso percorsi nuovi, incentrato sul mondo delle startup.

Strategia oceano blu. Vincere senza competere di W. Chan Kim e  Renée Mauborgne

Come vincere la competizione nella mente dei propri clienti? Questo libro che ha venduto più di 3,5 milioni di copie fornisce la risposta per chi vuole creare impresa con un modo innovativo di vedere le tradizionali strategie, ma anche un manuale da studiare per chiunque voglia lavorare nell’ambito marketing e imparare a muoversi in mezzo a una concorrenza spietata alla ricerca del proprio oceano blu.

Euro 100 bastano di Chris Guillebeau

Questo libro è una raccolta di casi di startup più particolari messi in piedi da persone senza particolari abilità che hanno scoperto come guadagnare dalle loro passioni e ottenere così in cambio la libertà di vivere e viaggiare.

Questo è marketing di Seth Godin

Seth Godin è un esperto di marketing che non ha bisogno di presentazioni a livello internazionale. I suoi libri sono imperdibili per chiunque voglia intraprendere una carriera di successo nel settore, ma anche per chi desidera creare contenuti per presentare se stesso o i propri prodotti al pubblico. 

“Questo è marketing” è un must se si vuole migliorare la propria comunicazione e far arrivare il messaggio al pubblico attraverso contenuti di alto valore.

Dimmi chi sei, Riccardo Scandellari

Riccardo Scandellari è il maggior esperto italiano di marketing e in particolare di personal branding. In questo libro ti guida verso la scoperta di chi sei, perché nessuna comunicazione può prescindere dalla risposta a questa domanda. L’autore pone particolare accento sulla condivisione di contenuti di valore e della creazione di una reputazione online nel tempo.

Vicolo cieco di Seth Godin

Quando si è di fronte a un progetto di lavoro bisogna saper distinguere se ne vale la pena o se stiamo sbattendo con la testa contro un muro. 

Ci hanno sempre insegnato a insistere, a prescindere da tutto, invece i migliori hanno ben chiaro quando è il momento di mollare. Questo libro di Seth Godin insegna a distinguere le due situazioni per capire da subito qual è l’iniziativa destinata a fallire e qual è invece quella destinata ad avere successo. Un piccolo manuale leggibile in davvero pochi giorni che farà la differenza per ogni (aspirante) nomade digitale.

Da brand a friend. Un nuovo modo di fare business online condividendo valore e creando relazioni di Robin Good

In questo libro, Robin Good suggerisce diversi approcci per diventare un punto di riferimento per la propria nicchia di mercato, ma tutti i metodi hanno un fattore in comune: la condivisione.

La credibilità online si gioca tutta attraverso contenuti di valore messi a disposizione del pubblico. In un mondo dove tutti alzano la voce per farsi sentire, dove ci si acclama per la propria bravura, la vera chiave per il successo risiede nel trasformarsi da brand a friend per farsi sentire da coloro che sono attenti ad ascoltare.

La formula che suggerisce Robin non ha niente a che fare con le tattiche tradizionali di marketing, si fonda piuttosto sulla fiducia e aiuta le persone a costruire business online di successo e che durino nel tempo.

Freelance digitali. Una guida pratica per diventare imprenditore di te stesso di Barbara Reverberi

Questa guida per diventare freelancer o per migliorare la propria posizione da autonomo vuole farti trovare preparato e insegnarti ad adattarti al mondo del lavoro in continuo movimento.

L’autrice fornisce le informazioni per aprire la partita iva, per trovare i clienti, redigere un preventivo, tutelarsi con dei contratti, ma anche come posizionarsi con un’attività di personal branding.

Zero Concorrenti di Marco De Veglia

A proposito di posizionamento, questo libro di Marco De Veglia ti guida passo dopo passo a trovare la tua idea differenziante e diventare così l’unica alternativa possibile agli occhi dei tuoi clienti.

Libro snello e di lettura semplice, aiuta a comprendere il fondamentali del posizionamento. Indispensabile per chi vuole mettersi in proprio senza giocare al ribasso dei prezzi per ottenere più clienti.

Libri per migliorare se stessi per migliorare il mondo

Essere nomade digitale ti mette alla continua prova con te stesso e con il mondo del lavoro.

Per lavorare online è richiesta una mentalità diversa rispetto a quando lavori in ufficio circondato da altre persone e dovendo rispondere a capi e colleghi.

È richiesta disciplina, spirito di iniziativa e di adattamento alle situazioni. 

Mettersi in proprio e lavorare da remoto per se stessi significa dover sviluppare una serie di abitudini che ti mantengano produttivo e focalizzato, ma senza farti fagocitare da eccessivi impegni, per lasciare del tempo anche per te stesso e per l’esperienza di viaggio.

La cosa più importante da mettere in valigia è un libro: probabilmente nessun compagno di viaggio sarà più generoso, originale, vivace e socievole.

– Paul Theroux

Non è solo una questione di lavoro, ma anche saper bilanciare in modo sensato ogni componente della propria giornata.

La cosiddetta crescita personale è essenziale per qualunque essere umano, perché se è vero che è impossibile cambiare il mondo, quello che invece è assolutamente fattibile è lavorare su se stessi- e questo lavoro indirettamente cambia il mondo intero. 

Quali libri allora leggere per  migliorare la propria vita, implementare le sane abitudini, dare uno sprint e crearsi un nuovo mindset, imaprare a vendere o risparmiare, gestire un budget o le proprie emozioni?

In questa lista ti offro una serie di spunti di riflessione su quali libri dovresti leggere per migliorare sia che tu desideri crearti una vita da nomade digitale sia che tu stia già viaggiando a tempo pieno, perché non si smette mai di migliorarsi.

La dittatura delle abitudini di  Charles Duhigg

Le nostre abitudini plasmano le nostre vite. Se vogliamo cambiare vita non è necessario fare salti quantici, basta cambiare le nostre abitudini, le cose che facciamo tutti i giorni.

Libro estremamente utile per chi vuole migliorare il proprio stile di vita, ma fondamentale per una persona che lavora da remoto e ha bisogno di organizzare la sua produttività.

Fattore 1% di Luca Mazzucchelli

Il libro di Luca Mazzucchelli parte con una premessa fondamentale. Chi siamo oggi è frutto di abitudini delle ultimi 5 anni, chi saremo domani lo decideranno le abitudini dei prossimi 5 anni. Quindi parte fondamentale del cambiamento in ogni settore della vita lo giocano azioni virtuose che mettiamo in pratica ogni giorno. 

Fattore 1% è un metodo interessante che ci spinge a cambiare poco per volta implementando gradualmente cambiamenti, 1% in più ogni giorno, fino ad ottenere risultati rivoluzionari.

Da leggere se vuoi eccellere in ogni settore della vita.

Come trattare gli altri e farseli amici di Dale Carnegie

Costruire relazioni è il fondamento di una vita di successo. Che si voglia avere successo al lavoro o nella sfera personale saper tessere relazioni con chi incontriamo è importantissimo. Questo libro, che non necessita di grandi presentazioni, arcifamoso tra i manuali di self help, è così denso di spunti e di informazioni che andrebbe letto almeno una volta nella vita da chiunque. Fondamentale la lettura per nomadi digitali se si vuole lavorare efficacemente da remoto e costruirsi un network capace di offrire continue opportunità.

Pensa e arricchisci te stesso di Napoleon Hill

Un libro storico quello di Napoleon Hill, parla di soldi senza mai parlare di soldi. Parte dal concetto che il pensiero crea la realtà, la mente umana determina se otterremo ricchezza o scarsità, se avremo successo o se ci arrenderemo alle circostanze. Estremamente motivazionale, da leggere almeno una volta nella vita, specie per ricostruire il proprio mindset riguardo ai soldi, al successo, ai traguardi importanti nella vita.

The Miracle morning di Hal Elrod

Hal Elrod con il suo libro ti aiuta a cambiare vita prima delle 8 di mattino, come da promessa nel sottotitolo del manuale.

L’autore suggerisce che tutte le persone di successo si svegliano prima, mentre il resto del mondo è intento a dormire e questo tempo extra dà la possibilità di implementare azioni importanti per se stessi e per il proprio lavoro.

L’uomo più ricco di Babilonia di George S. Clason

È un libricino ben strutturato che vi aiuta a migliorare il rapporto con il denaro, per imparare a risparmiare e incrementare il proprio patrimonio.

Imperdibile per chi deve necessariamente gestire il proprio budget e permettersi di vivere viaggiando.

Essere originali: Come gli anticonformisti cambiano il mondo. La sfida al pensiero comune per creare nuove idee di Adam Grant

Adam Grant, psicologo e autore di indiscussa fama, in questo libro spiega come le idee innovative hanno la capacità di cambiare il mondo, ma fin qui nulla di nuovo sotto il sole.

La cosa che differenzia questo condensato di contenuti di valore è la sua capacità di portarti a essere un anticonformista, illustrando tecniche, perché chiunque può diventare una persona originale e un innovatore.

Il potere di adesso di Eckhart Tolle

Se vuoi essere più felice devi abbandonare le preoccupazioni sul futuro e smettere di rimuginare sul passato.

Devi vivere qui ed ora.

Questo libro ultra famoso di Eckhart Tolle ti accompagna nel processo.

7 regole per avere successo di Stephen Covey

È un manuale di successo, ha venduto più di 25 milioni di copie, aiuta a stabilire le proprie priorità e a seguirle, dicendo “no” con coraggio e determinazione a tutto il resto.

So Good They Can’t Ignore You  di Cal Newport

Quante volte ci è stato detto che se trasformiamo una nostra passione in lavoro non dovremmo lavorare mai più nella vita? Questo libro di Cal Newport sfata questo mito e  fornisce delle prove sul perché è meglio investire su un’abilità o una capacità che abbiamo anziché su una passione.

Il titolo del libro, So good they can’t ignore you è una citazione del comico Steve Martin che ha fornito questa risposta quando gli hanno chiesto il perché avesse avuto così tanto successo nel lavoro.

Partire dal perché: Come tutti i grandi leader sanno ispirare collaboratori e clienti di Simon Sinek

È una guida per chi vuole trovare autentico successo, perché prima di partire da un obiettivo, bisogna capire qual è la motivazione che ci muove.

Essenziale quesito per chi si mette in proprio, conosce i perché alla base delle proprie scelte imprenditoriali, Simon Sinek- speaker di successo- offre spunti interessanti per creare un nuovo modello di leader.

La regola dei 5 secondi: Il metodo fallo e basta per prendere le decisioni migliori e non rimandare più di Mel Robbins

Mel Robbins è una famosa speaker americana, famoso il suo speech al Ted che è un condensato di quello che è contenuto in questo libro: la regola dei 5 secondi. Questa regola consiste nel decidere che vuoi fare una cosa, contare massimo fino a 5 e mettersi all’opera, è metodo per smettere di procrastinare, per smettere di aspettare di sentirsi comodi per agire, perché non ci si sentirà mai comodi per compiere certe azioni, come: fare la dieta, fare ginnastica o compiere quelle mansioni di lavoro che proprio nulla hanno a che vedere con la parte creativa e piacevole del lavoro, ma vanno fatte perché mandano il lavoro avanti.

L’ingannevole paura di non essere all’altezza: Strategie per riconoscere il proprio valore di Roberta Milanese

Con questo libro l’autrice aiuta a uscire da una serie di paure che ci bloccano nella vita, specie in un mondo come quello attuale dove siamo costantemente chiamati a confrontarci e paragonarci con chi vediamo nei canali social, convinti di essere sempre meno, di non essere meritevoli di apprezzamenti, insicuri e insoddisfatti della vita che conduciamo. Aiuta a migliorare la sicurezza in se stessi, fondamentale per chi vuole intraprendere un cammino professionale fuori dal comune, come quello necessario per diventare nomade digitale.

Intelligenza emotiva: Che cos’è e perché può renderci felici di Daniel Goleman

Questo libro è l’abc delle emozioni umane, spiega in modo piuttosto fluido come la nostra parte emotiva governa anche le funzioni più razionali dell’essere umano. 

Da leggere perché aiuta a vedere il mondo con occhi totalmente nuovi e ci permette di migliorare una capacità- quella emotiva- che permette di avere un rapporto migliore con se stessi e con gli altri.

Il monaco che vendette la sua Ferrari: Una favola spirituale di Robin Sharma

Questa favola racconta la storia di Julian Mantle, un avvocato sulla cresta dell’onda, potente e ammirato da tutti, perennemente sotto stress e nonostante tutto il successo- insoddisfatto. Tutto cambia quando subisce un attacco cardiaco ed è costretto a fermarsi e ripensare a come stava impiegando il proprio tempo. Lascia tutto ciò che possiede e parte per l’Himalaya. Al rientro è una persona diversa: diventa saggio, ha più energia, è soddisfatto.

Da leggere per uscire dalla ruota del criceto, continuamente di corsa, soffocati dagli impegni per trovare un senso nuovo alla vita, per rendersi conto di quanto sia prezioso il tempo che abbiamo a disposizione.

Le armi della persuasione. Come e perché si finisce col dire di sì di Robert B. Cialdini

Un grande classico di successo, questo libro dello psicologo Robert B.Cialdini  rivela una serie di tattiche che vengono utilizzate in vendita per farti dire sempre di sì. Da leggere per imparare a difendersi nella giungla della manipolazione mentale alla quale siamo continuamente esposti, ma anche come professionista per sapere quali leve utilizzare con eticità e mantenendo le promesse fatte ai clienti e collaboratori.

80/20. La formula vincente. Meno lavoro, meno fatica, più risultati, più successo di Richard Koch

La gran parte dei risultati deriva da una piccola porzione di azioni quotidiane: in questo libro Richard Koch applica la celebre legge di Pareto al mondo del lavoro.

Se l’80% del fatturato è creato grazie a un 20% dei nostri clienti, se l’80% delle mail vengono inviate a un 20% delle persone che conosciamo, allora è il caso di ridurre questi sprechi di tempo e indirizzare maggiori energie a quel 20%.

Questo libro aiuta a ridurre questo spreco di tempo e aumentare i risultati.

Pensieri per concludere

Quando si tratta di libri sul nomadismo, si trovano tantissime risorse per scoprire come diventare nomadi digitali, quali competenze acquisire, come organizzare il viaggio e la vita, come trovare il coraggio di buttarsi.

I libri sul nomadismo inoltre aiutano a capire che molte persone ce l’hanno fatta e che quindi questo è possibile pure per te.

È importante, quando decidi di voler iniziare un lavoro online, che leggi anche libri che ti diano competenze trasversali, che ti aiutino a cambiare la mentalità, a migliorare con l’aiuto delle sane abitudini.

Abbiamo visto una lunga lista di narrativa di viaggio, scritta da nomadi e non, in cui l’autore racconta la dimensione sia piacevole che complicata del viaggio.

Questo serva da spunto che lo stile di vita da nomade digitale non è tutto mac in spiaggia con i piedi nella sabbia, ma è reso possibile da un’attenta organizzazione e l’armonia tra vita, viaggio e lavoro.

Continua a leggere le storie di nomadismo digitale
Leggi le altre guide